• Seguici su...

Le Briccole

La cooperativa Sociale “Le Briccole” è nata nel 2007 e fin dalla sua nascita collabora con i servizi pubblici, le scuole, le famiglie e le altre agenzie educative. Tutti i servizi vengono svolti tutelando i diritti e le opinioni degli utenti, gli operatori lavorano sempre in maniera tale da farsi portatori dei diritti dei più deboli. La cooperativa lavora nel campo dell’assistenza, cura, sostegno ed educazione delle categorie di soggetti deboli quali adulti disabili, minori in difficoltà anche temporanea, bambini, mediante la gestione di servizi sociali di territorio, assistenziali ed educativi: centri sociali, comunità educative, centri aperti, centri estivi per minori, ludoteche per minori, mediateche, informa giovani, servizi, prima infanzia, sostegno scolastico anche presso scuole. La cooperativa si occupa anche dell’erogazione d’attività formative, soprattutto nel campo dei servizi socio-sanitari ed educativi, rivolta a personale dipendente di istituti scolastici, amministrazioni pubbliche e soggetti del terzo settore, sia cooperative che associazioni, ma anche a liberi professionisti che operano nel settore.

I servizi della Cooperativa “Le Briccole” si propongono il rispetto di questi principi fondamentali ispiratori della nostra azione:

  • L’attenzione e il rispetto per gli utenti, soprattutto se si tratta di persone deboli.

  • L’ascolto partecipe dei loro problemi e la valorizzazione delle loro risorse.

  • La progettazione di clashroyaleboom percorsi individuali di crescita.

  • L’integrazione sociale.

  • La collaborazione ed il lavoro con i servizi pubblici, le scuole, le famiglie e le altre agenzie educative è parte integrante dell’erogazione dei servizi, la cooperativa è sempre disponibile a confrontarsi e allargare la rete delle nostre cooperazioni ed interventi.

Le Briccole” considera come portatori di ricchezza, e di conseguenza intende valorizzare, i seguenti aspetti: le relazioni tra le persone, le diversità umane, il lavoro. Tutti i servizi vengono svolti tutelando i diritti e le opinioni degli utenti, ed anzi gli operatori lavoreranno sempre in maniera tale da farsi portatori dei diritti dei più deboli.