• Seguici su...

Scholè

Anche quest’anno riparte Scholé-L’altro tempo- “Scuola di vita”, il progetto rivolto ai giovani al termine del percorso scolastico obbligatorio, per costruire opportunità di integrazione nel tessuto sociale e lavorativo. Il progetto è finalizzato ad avvicinare all’esperienza ciò che i ragazzi hanno appreso nel percorso scolastico.

Da quest’anno il progetto è stato attivato in due sedi:

  • Per la Versilia sud→ presso la “Fattoria Sociale” in via delle Capanne Camaiore
  • Per la Versilia nord→ presso la “Casa dei giovani”, a fianco del distretto Asl di Querceta

Le lezioni sono organizzate per aree di apprendimento che si intrecciano a vicenda e sono tenute da un educatore/docente e da un volontario (laddove sia necessario) che coadiuva l’operatore nella piena realizzazione dell’attività educativa. Per il momento nel territorio della Versilia nord il progetto sarà attivato per due giorni alla settimana.

Le aree di apprendimento saranno le seguenti:

  • Agro-didattica (Silvia Palmerini e Valeriano Salvini)  Martedì 9.00-12.00
  • Laboratorio euro,  conoscenza del territorio ad ampio spettro (Chiara Pellegrini)  Giovedì   9.00-12.00

 Nello specifico:

Agro-didattica: le lezioni agro-didattiche prevedono sia una parte teorica che una parte pratica. Per questo ambito del progetto ci siamo avvalsi di una persona esperta che ci seguirà passo passo per tutta la durata del progetto stesso. Quest’area di apprendimento mira a rendere più consapevole le ragazze dei cicli della natura, a saper cogliere i cambiamenti della stessa che avvengono nelle varie stagioni, a rispettarla, ad acquisito nozioni relative al mondo agricolo e alla botanica, a collaborare, potenziare l’autonomia sia nella gestione del proprio materiale che nello svolgimento dei vari processi favorendo così lo sviluppo dell’autostima. Non mancheranno, momenti di condivisione e scambio con i ragazzi/e della Versilia sud.

Laboratorio euro: le lezioni hanno l’obiettivo di approcciarsi all’euro fornendo maggiore familiarità alle ragazze; conoscere e riconoscere i vari tagli, capire perché/come si usano i soldi, attribuire a ciascun taglio il giusto valore, capire la funzione del resto, lo sconto…

Ogni ragazza, in base alle competenze acquisite e alle risorse a disposizione sarà seguita ad hoc in questo percorso.

Per capire come comportarsi di fronte ad una situazione quotidiana di richiesta di denaro, simuleremo la realtà con giochi di ruolo (acquirente/commerciante) sfruttando materiali di recupero con lo scopo di rendere più concreto anche il semplice fare la spesa. Il prossimo passo sarà quello di calare i ragazzi nella realtà concreta creando momenti di realtà quotidiana in cui possono mettere a frutto ciò che hanno acquisito.

Conoscenza del territorio: si alternerà al laboratorio euro. L’obiettivo sarà quello di calare le ragazze del contesto sociale, capire quali sono le risorse del territorio e sapersi muovere in esso in base alle richieste. Si baserà su esperienze pratiche (posta, alla stazione, al supermercato, all’agraria…) intrecciandosi quindi con il laboratorio euro.

In base alle esigenze manifestate dalle ragazze nei primi incontri, abbiamo deciso di introdurre anche l’area dell’informatica, sia come conoscenza personale che come risorsa per una possibile attività lavorativa futura (conoscenza di word, excel, photoshop, creazione di cartelle….). Nel periodo a ridosso delle varie festività le ragazze si cimenteranno a creare augurini o semplici oggetti usando materiale di riciclo e non per favorire la creatività, stimolare il pensiero e il problem solving, nonché per cercare un canale alternativo per esprimere la propria personalità. Talvolta l’ultima parte della mattina la dedicheremo alla lettura di alcuni articoli di giornale.Come avete visto cercheremo di stimolare le ragazze su più versanti in modo da poter  valorizzare in ciascuna di loro una particolare competenza o predisposizione e  consolidare alcuni apprendimenti.